Finanziamenti Europei e PNRR a supporto dei servizi di pubblica utilità

Webinair: “Finanziamenti Europei e PNRR a supporto dei servizi di pubblica utilità”

 

Il webinair tenutosi questa mattina “Finanziamenti Europei e PNRR a supporto dei servizi di pubblica utilità” è entrato nel vivo dell’attività relativa ai finanziamenti europei che faranno da driver anche al settore dei servizi di pubblica utilità. Organizzato in stretta collaborazione con Utilitalia, il webinar aveva come intento quello di fornire, in particolare alle utility italiane, una prima panoramica del rapporto virtuoso che tracceranno le diverse linee di finanziamento rispetto ai bisogni di far evolvere infrastrutture, digitalizzazione e nuovi servizi sui nostri territori, come ricordato in apertura da Giordano Colarullo, Direttore Generale Utilitalia.

Con l’aiuto di esperti come Andrea Di Piazza, Direzione Utilitalia, Eleonora Riva Sanseverino, National Expert in the Cluster 5 Thematic Configuration ‘Climate, Energy and Mobility’ in Horizon Europe e Marcello Capra, MITE e rappresentante nazionale Set Plan Europe, si è tentato di fare chiarezza nel complesso mondo dei finanziamenti europei illustrando i piani di sviluppo in modo mirato – a fronte di competenze e progettualità – che potranno realmente trasformare territori e città in Smart Land e Smart City per un paese sempre più attento a sostenibilità ambientale, economica e sociale.

Mauro Annunziato, Direttore Divisione Smart Energy Enea, è intervenuto invece per ribadire il ruolo centrale che Enea svolge nel tentare di dare una visione innovativa: “quello in cui noi crediamo è che quando la transizione digitale è associata a servizi energivori è il motore per la transizione ecologica. La transizione digitale può far partire la transizione energetica e noi dobbiamo favorire questo processo”.

A seguire Desdemona Oliva, Direttrice Ricerca e Sviluppo Gruppo CAP e Alessandro Cecchi, Direttore Affari Regolatori Iren, hanno ribadito come le utility siano al centro di una transizione che necessita di strategie prima ancora che di piani; e i territori, grazie alla conoscenza approfondita delle utility per le proprie aree di competenza, rappresentano il puzzle virtuoso da comporre per un Paese che crede nel proprio sviluppo anche in termini economici.

A chiudere l’incontro Ilaria Bonetti, Responsabile Unit Innovazione e Progetti Innovhub – Stazioni Sperimentali per l’Industria, Monica Guizzardi, Responsabile Comunicazione Consorzio Arca – Consorzio per l’Applicazione della Ricerca e la creazione di aziende innovative, che hanno mostrato come la ricerca, l’aggregazione e i centri di studio rappresentino il valore aggiunto.

Print Friendly, PDF & Email