Programma LIFE: 121 milioni di euro di investimenti in programma in favore di ambiente e clima

Programma LIFE: 121 milioni di euro di investimenti del programma LIFE in favore di ambiente e clima

Lo scorso febbraio la Commissione Europea ha annunciato nuovi investimenti nell’ambito del programma LIFE per la protezione dell’ambiente, della natura e del clima; un budget di 121 milioni di euro, in aumento del 20% rispetto a quello del 2020

 

Il programma LIFE è lo strumento finanziario dell’UE per l’ambiente e l’azione per il clima. Nato nel 1992 ed in continua espansione attraverso gli anni, ha finanziato più di 5500 progetti, di cui 1100 sono attualmente in corso. Mentre la dotazione per il periodo 2014-2020 si attestava sui 3,4 miliardi di euro, il bilancio europeo prevede una dotazione per il 2021-2027 di 5,4 miliardi di euro, un aumento del 60% per un programma suddiviso ora in 4 ambiti di valorizzazione ecologica: economia circolare e qualità della vita, natura e biodiversità, cambiamento climatico e transizione verso le energie pulite.

Svariati progetti del vecchio continente previsti per il 2021 ricadono in questi settori, paesi come Belgio, Germania, Irlanda, Francia, Ungheria, Italia, Lettonia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo e Slovacchia si stanno muovendo in questa direzione. In particolar modo l’Ungheria procede velocemente verso la decarbonizzazione, abbandonando sempre più l’utilizzo della lignite (un tipo di carbone) come combustibile a favore dell’introduzione di tecnologie a basse emissioni di carbonio. In Umbria si lavora invece per la conservazione degli ecosistemi naturali attraverso la valorizzazione della rete Natura 2000, passi importanti per preservare gli habitat delle specie autoctone ed armonizzarne la presenza sul territorio. Altri tipi di iniziative riguardano il miglioramento della qualità dell’acqua nella regione francese dei Paesi della Loira, la salvaguardia dell’arcipelago delle Azzorre dai cambiamenti climatici e la promozione dell’economia circolare in Belgio attraverso la riduzione e il riutilizzo dei rifiuti in plastica.

Per questo tipo di progetti gli Stati membri potranno contare su ulteriori fonti di finanziamento da parte dell’UE: fondi agricoli, strutturali, regionali e per la ricerca, che vanno ad aggiungersi agli investimenti del settore privato ed ai fondi nazionali.

Frans Timmermans, Vicepresidente esecutivo della Commissione europea, ha dichiarato: “Per realizzare il Green Deal europeo dobbiamo iniziare a mobilitare le risorse senza precedenti messe a disposizione per la transizione verde in Europa dal bilancio a lungo termine dell’UE e dal fondo per la ripresa. I progetti integrati LIFE promuovono interventi concreti che contribuiscono a proteggere l’ambiente, ripristinare la natura e rafforzare la biodiversità. Con questi investimenti aiutiamo paesi e regioni a reagire alle crisi sul fronte del clima e della biodiversità e a costruire un futuro giusto e sostenibile.”

Il programma LIFE sostiene 12 progetti in 11 Stati membri dell’UE nel 2021, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini ed allo stesso tempo fornire un prezioso aiuto alle nazioni per conformarsi alla normativa europee nei sei settori di natura, acqua, aria, rifiuti, mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici. I progetti integrati costituiscono uno strumento indispensabile per attuare la legislazione in materia di ambiente e clima in modo coordinato e su vasta scala territoriale, un’azione necessaria nell’ambito del Green Deal che si propone di raggiungere la neutralità climatica in Europa entro il 2050. Attraverso interventi mirati in più settori della nostra società, dall’energia ai trasporti, questo programma supporta l’innovazione tecnologica e la creazione di nuovi posti di lavoro attraverso il rinnovamento dell’economia europea nella preservazione dell’ambiente per le generazioni future.

Print Friendly, PDF & Email