Lanuzza, Aquanexa: integrare competenze per portare valore al settore idrico

acquanexa

Abbiamo raccolto a Roma durante la presentazione di Blue Book Utilitatis e Libro Bianco Valore Acqua per l’Italia (Ambrosetti) un primo commento di Andrea Lanuzza, CEO Aquanexa.

 

La partecipazione all’evento finale della Community Valore Acqua per l’Italia è stata una occasione eccezionale sia per approfondire gli interessanti argomenti trattati nel Blue Book e nel Libro Bianco che per relazionarsi con i più importanti rappresentanti e manager del settore delle utilities. L’innovativo nuovo metodo tariffario di Arera, i messaggi chiave e le proposte del Libro Bianco ben supportano gli obiettivi che, come Aquanexa, ci siamo dati per rispondere alle sfide trattate nel corso dell’evento “Progettare soluzioni per il futuro dell’acqua”.

Quali ambiti necessitano di maggior spinta per una rapida crescita del settore?

 

Riprendendo alcuni dei contenuti esposti a Roma la gestione dell’acqua sottende una filiera industriale e di servizio a elevato valore aggiunto su cui l’Italia ha competenze di eccellenza sia a livello di utilities che di operatori tecnologici; i quali, grazie anche alla integrazione delle competenze in Gruppi Industriali di maggiori dimensioni, potranno sempre meglio supportare la filiera. Sarà importante creare le condizioni abilitanti per continuare a sostenere la crescita degli investimenti e il consolidamento del settore, rafforzando la collaborazione pubblico-privato e il coordinamento tra i diversi stakeholders.

 

Quale il ruolo di Aquanexa in questa transizione verso servizi idrici sempre più avanzati?

Aquanexa è un nuovo Gruppo che si affaccia oggi sul mercato ma che unisce storie e professionalità di imprenditori che hanno già dimostrato capacità, competenza e spirito di innovazione. Grazie ai nostri partner, veri protagonisti del progetto, intendiamo servire i nostri clienti come one-stop shop per gestione, innovazione e digitalizzazione delle reti e delle infrastrutture.

PUBBLICATO IL
27 Marzo 2024
AUTORE
Emanuele Martinelli

Condividi:

media correlati