Efficienza, Smart Land e cultura. A MCE idee di futuro

I tre giorni di eventi Energy Efficiency 4.0 progettati e realizzati da Energia Media all’interno di Mostra Convegno Expocomfort a Milano, hanno messo in rete – a tratti in modo inusuale – soggetti che sempre più contribuiranno a rendere il nostro uno dei Paesi più avanzati su alcuni ambiti in particolare: CER, Smart City & Smart Land, Beni Culturali (tra cui cinema, teatri e musei).

Segmenti che abbiamo approcciato dal punto di vista dell’efficienza gestionale ed energetica e che hanno dimostrato, grazie alla presenza di testimonial d’eccezione, come ognuno dei punti toccati abbia creato valore per altri contesti contigui. Per fare qualche esempio di grande rilevanza: l’evoluzione del Teatro alla Scala con gli spazi legati anche a laboratori connessi grazie a competenze e tecnologie introdotte da Edison Next; il Museo di Capodimonte a Napoli che grazie a Engie ha cambiato il volto del Real Bosco a Napoli; l’affiancamento di Gemmo a Regione Sicilia per la riqualificazione di una serie di Beni Culturali; gli interventi di A2A Calore e Servizi su Beni Museali nell’area di Cremona.

Azioni non solo propedeutiche all’efficientamento energetico di edifici di pregio ma veicoli d’innovazione per quartieri e città di riferimento. Come hanno poi confermato i contributi di Nadia Busato – consulente per l’innovazione e Project Manager – ed Emanuele Ingrao di Shifton con esempi di rigenerazione urbana legati a teatro, cultura e contaminazioni con il mondo carcerario per la riqualificazione di spazi legati al recupero di detenuti. Da sottolineare infine la presenza durante gli incontri di Nicoletta Gozo – Divisione Strumenti e servizi per le infrastrutture critiche e le Comunità Energetiche (ICER) di Enea – che ha portato all’attenzione dei presenti visione e strumenti messi a disposizione dei Comuni italiani per percorsi concreti di Smart City e Smart Land. E di Roberto Sannasardo, Energy Manager Regione Sicilia che con la consueta passione e competenza ci ha illustrato le attività e i progetti in fase di pianificazione e attuazione che la Regione sta supportando in un rapporto sempre più virtuoso tra pubblico e privato.

PUBBLICATO IL
22 Marzo 2024

Condividi:

media correlati