Sensitize. Energia e Innovazione, le grandi novità del settore negli ultimi anni

Vogliamo provare a delineare un primo elenco delle grandi novità che hanno contraddistinto il settore energetico negli ultimi anni? Eccolo.

 

HVDC una tecnologia che ha cambiato il mondo

La trasmissione di potenza in corrente continua ad alta tensione (HVDC) consente di trasportare elevati volumi di potenza su grandi distanze. Un collegamento di trasmissione HVDC comprende una stazione convertitore, che converte la tensione alternata in tensione continua, una linea di trasmissione e un’altra stazione convertitore all’altra estremità della linea, che riconverte la tensione continua in tensione alternata.

 

Accesso alla rete per i parchi eolici offshore

Mentre la tecnologia HVDC è stata sviluppata e applicata principalmente per la trasmissione di energia di elevati volumi su lunghe distanze, l’accesso e l’integrazione delle energie rinnovabili, in particolare l’eolico offshore, sono diventati essenziali per la crescita della dotazione elettrica attuale e futura. Tuttavia, l’accesso alla rete per i parchi eolici offshore remoti comporta anche nuove sfide tecnologiche; ad esempio, convertitori di potenza AC/DC obbligatori, capacità di black-start, compatibilità con una rete offshore a bassa inerzia. Un convertitore elettronico di potenza di nuova concezione – convertitore modulare multilivello (MMC) – è in grado di affrontare queste sfide.

 

Efficienza Energetica e motori

Ora più che mai, organizzazioni e governi stanno lottando per realizzare l’enorme potenziale dell’energia più pulita al mondo: quella che non viene consumata. Eppure, secondo l’Agenzia Internazionale per l’Energia (AIE), i miglioramenti globali dell’efficienza energetica stanno rallentando ogni anno dal 2015. Oggi, circa un terzo dell’elettricità globale viene convertita in moto da motori elettrici; circa il 50% dei motori è collegato a una pompa o a un ventilatore e i motori che alimentano queste applicazioni spesso 

funzionano continuamente a piena velocità quando non sempre ne hanno bisogno, sprecando energia nel processo. Gli azionamenti a velocità variabile possono controllare la velocità del motore, quindi utilizzano l’esatta quantità di energia necessaria per eseguire il compito, tagliando gli scarti. Anche una piccola riduzione della velocità del motore può portare a un significativo risparmio energetico.

 

Riduzione dei consumi nelle raffinerie di petrolio

Gli scambiatori di calore sono utilizzati per trasferire calore tra i fluidi. Sono comunemente usati per il riscaldamento degli ambienti e il condizionamento dell’aria, ma anche nei processi industriali delle centrali elettriche e delle raffinerie di petrolio.

Il fouling, o sporcamento, degli scambiatori di calore è un fenomeno comune nelle raffinerie di petrolio, che si traduce in un consumo di energia tra il 2%-3% in più, pari allo 0,25% del PIL dei paesi industrializzati. Le tecniche di mitigazione del fouling possono ridurre il consumo di energia e quindi le emissioni di gas serra nelle principali unità di raffineria dal 3% al 10%.

 

Integrazione delle energie rinnovabili con reti intelligenti

Una Smart Grid è un sistema di distribuzione dell’energia che combina tre elementi: apparecchiature elettriche tradizionali, contatori elettronici e sistemi di informazione e comunicazione. Le reti intelligenti di ultima generazione sono flessibili, sicure, efficienti e sostenibili, e la digitalizzazione della rete rende più facile gestire l’integrazione di massa in corso delle energie rinnovabili e la futura introduzione ad ampia scala di veicoli elettrici.

Dal 2010 le direttive dell’Unione Europea hanno incoraggiato le aziende di servizi pubblici ad ammodernare le loro reti di distribuzione per essere in grado di gestire l’afflusso di progetti decentralizzati rinnovabili in fase di progettazione e costruzione.

 

Blockchain ed energia

L’Energy Web Foundation (EWF) creata nel 2017 è stata co-fondata dal Rocky Mountain Institute e da Grid Singularity. EWF ha rapidamente costruito la catena web dell’energia, una piattaforma progettata specificamente su applicazioni basate sulla blockchain.

Il tracciamento dell’origine rinnovabile dell’energia è una domanda sempre crescente, associata alla crescita del mercato delle aziende che si aggiudicano appalti per l’energia verde. Negli ultimi anni sono stati realizzati progetti per garantire al 100% l’origine rinnovabile dell’energia fornita ai clienti, e la blockchain si sta dimostrando particolarmente importante in quei mercati dove mancano gli schemi di certificazione delle energie rinnovabili esistenti.

 

Print Friendly, PDF & Email