Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Webinar – Utility & Comunicazione dati

giugno 29 @ 2:00 pm - giugno 30 @ 4:00 pm

Utility e comunicazione dati: use case, sperimentazioni in corso e nuove prospettive

Webinar 29 giugno 2020| Ore 14.00-16.00

 

 

 

 

 

Il tema dei protocolli di comunicazione in grado di far viaggiare dati provenienti da fonti diverse va di pari passo con la potenziale crescita delle infrastrutture di rete e delle stesse Smart City. Il webinar che presentiamo apre un confronto di taglio diverso con gli operatori al fine di tracciare uno stato dell‘arte sul tema. Un ambito strategico per gli addetti ai lavori che comporta riflessi indiretti di grande rilevanza anche per i cittadini. Parleremo di protocolli di comunicazione standard e interoperabili, che mettono in dialogo sia oggetti fisici che virtuali, grazie a sensori reali e attuatori. Parleremo di reti d‘informazione integrate, con problemi di sicurezza e privacy da risolvere (come rilevato nel webinar di Energia Media dell‘8 maggio), in grado di consentire collegamenti ed elaborazioni in locale e da remoto (orientati quindi al Cloud). 

Tenendo in considerazione che qualunque sia oggi la tecnologia di connettività in ogni caso si arriva sempre a Internet e quindi all‘IoT, attraverso il quale è possibile sviluppare servizi e organizzare dati elaborati per settori completamente diversi tra di loro. Il concetto di Smart City, che incoraggia l‘implementazione di Smart Metering, ha nel Cloud Computing uno dei concetti chiave; soprattutto se si parla di punti rete di utility che gestiscono tutti i servizi chiave di una Smart City (o Smart Land per territori diffusi), compresa per esempio l‘illuminazione pubblica. 

Reti capillari multi tecnologiche in grado di collegare punti a lunga distanza. Con un dialogo tra linguaggi che cercano un assetto strategico stabile da parte di un Paese che non ha ancora deciso su quale strada far viaggiare le informazioni relative a reti gas, acqua, elettricità, rifiuti ma anche mobilità, illuminazione, parcheggi e consumi energetici di edifici pubblici. 

Parleremo dunque di LoRaWAN, Sigfox, WirelessHART, Wmbus169, ma anche di Wi-Fi, Mesh Topology, ZigBee, Bluetooth 5, Star Topology, Narrowband IoT.

E del fiorire di gateway e di Network server, proprio perché i sistemi sono multi tecnologici e quindi servono interpreti che portino l‘informazione da una parte all‘altra, attraverso un‘infrastruttura (hw e sw) affidabile e, possibilmente, collaborativa. 

La diversità dei casi di utilizzo dell’IoT richiede tecnologie multiple, via cavo e wireless, basate su standard o proprietarie, pubbliche e private, con portate limitate e ampia area, larghezza di banda bassa e alta, unica e ibrida; non ci sono soluzioni oggi che vadano bene per tutto, bisogna pensare a modelli integrati o a compromessi che bilancino tra la velocità di trasmissione dei dati e la copertura ma anche tra impostazione di raccolta dato e durata dell‘investimento, piuttosto che tipologia di protocollo(quindi di investimento) e qualisà/frequenza del dato raccolto e, non ultimo, bisogna conoscere  il territorio in cui si opera.

Tra i temi che verranno toccati, citiamo:

  • Differenti caratteristiche dei protocolli non solo in termini di capacità di banda ed affidabilità, ma anche di: adeguatezza ai diversi contesti territoriali e morfologici,  effort d‘investimento, impatto sui processi (batteria, adattabilità ad oggetti differenti, ecc), …;
  • Infrastruttura di comunicazione dati come asset strategico: copertura, controllo, sicurezza, indipendenza e abilitazione allo sviluppo di un intero territorio;
  • Centralità del dato (quale, per farne cosa, per indirizziare quali processi e quali decisioni) e quindi del suo valore (economico ma anche di efficenza interna e di amplimanento di servizi) per meglio bilanciare le scelte tecnologiche;
  • Importanza di sperimentazioni e casi d‘uso multidiciplinari, che contemplino la presenza di  soggetti in grado di portare le istanze di: owner di processo e servizio all‘utenza, produttori di sensori e attuatori, legali ed esperti di sicurezza, operatori e gestori di reti, sviluppatori di sw, …

Nella value chain del servizio la comunicazione è solo un piccolo tassello, ma la sua corretta messa a fuoco a volte è dirimente per il potenziale di valore che è in grado di abilitare.  Ecco perché tramite ecosistemi ed esperienze che coinvolgono soggetti complementari bisogna avere consapevolezza del risultato finale per poter decidere con efficacia sui temi della comunicazione dati. E‘ condizione necessaria partire da un chiaro obiettivo non di processo ma di risultato (concreto e non solo ideale), che sia coerente con la mission e la vision che l‘Utility ha per se stessa e per i propri stakeholde e shareholder.

Un momento di scambio importante di cui riteniamo ci fosse bisogno, che vedrà la presenza di testimonial d‘eccezione per un tema complesso e decisivo al tempo stesso. 

 

Sfoglia il programma

programma

Non hai avuto occasione di seguire il webinar? Riguarda la registrazione integrale dell’evento

 

 

Con il patrocinio di:

Main Sponsor:

Sponsor:

 

Print Friendly, PDF & Email

Dettagli

Inizio:
giugno 29 @ 2:00 pm
Fine:
giugno 30 @ 4:00 pm
Categoria Evento:
Tag Evento: