Conclusa ieri la seconda edizione di That’s Mobility

Si è tenuta il 25 e 26 di Settembre presso il MICO, Centro Congressi di Fiera Milano la seconda edizione della manifestazione dedicata alla mobilità elettrica, un settore in continua crescita che ha registrato ben un migliaio in più di auto immatricolate rispetto a tutto il 2018

54 aziende partner hanno offerto nella due giorni milanese una panoramica su quanto di più innovativo è presente sul mercato della mobilità elettrica, partendo da un’ampia presenza di dispositivi e sistemi di ricarica, servizi di ricarica on demand, soluzioni di storage e accumulo, multi-utility ed infine servizi di leasing, sharing e relativi accessori.
Anche auto, moto, scooter, biciclette elettriche in esposizione, insieme ai nuovi mezzi di micro mobilità come hoverboard, monopattini e monowheel. Un’area espositiva integrata con i workshop che hanno animato i due giorni di manifestazione.
Il programma è stato sviluppato con il supporto dell’Energy&Strategy Group, con l’intento di supportare le aziende e gli operatori professionali con un percorso specifico di appuntamenti, volto a far comprendere l’evoluzione di un comparto industriale in forte crescita che richiede lo sviluppo di nuove abitudini, nuove competenze e nuove personalità.
Secondo i dati di Smart Mobility report si parla di un mercato che nei primi mesi di quest’anno ha visto un forte incremento, grazie ai numerosi incentivi all’acquisto (“Ecobonus”) introdotti dalla Legge di Bilancio 2019, che hanno permesso di abbattere quella che finora sembrava la barriera più alta da scavalcare, ossia quella dell’elevato costo iniziale di un veicolo elettrico. Questo ha permesso di far salire a circa 6000 le auto elettriche “pure” (BEV-Battery Electric Vehicle) vendute nei primi sette mesi del 2019, ben un migliaio in più rispetto a tutto il 2018, con una crescita del 113% sullo stesso periodo dell’anno precedente.
That’s Mobility è quindi stata un’importante opportunità per il mondo degli operatori professionali per confrontarsi e capire verso quale direzione si sta andando, come si sta ridisegnando il mondo della mobilità anche al di fuori del nostro Paese. Si parla di Smart Mobility non solo nel senso stretto ma all’interno di un progetto più ampio che prevede il passaggio delle città a delle smart city, nella quale la condivisione di dati e di informazioni, ma anche di comportamenti, sono i driver fondamentali per la realizzazione di città sempre più connesse, rispettose dell’ambiente e ad alta efficienza energetica.
Un’innovazione che sta coinvolgendo tutto il mondo dell’automotive e della sua filiera, ma anche le Istituzioni nazionali e locali, fino ad arrivare al singolo cittadino, in un nuovo stile di vita dove il rispetto dell’ambiente si deve necessariamente coniugare con nuove modalità di impresa e di business.
È stato inoltre presentato lo Smart Mobility Report, indagine annuale sulle nuove forme di mobilità, svolta dall’Energy&Strategy Grup, che ha fotografato il mercato della mobilità elettrica nel nostro Paese offrendo moltissimi spunti di riflessione.

Print Friendly, PDF & Email